I link aiutano ad aumentare il posizionamento di un sito su Google e a portare più traffico di qualità; l’attività preposta a questo processo è chiamata link building e, affinché ottenga il successo sperato, va affidata ed un esperto SEO che sappia gestire le strategie in modo professionale. La link building, se non eseguita in maniera ottimale, si trasforma in un boomerang, con numerosi effetti negativi, in primis le penalizzazioni di Google. La scelta di uno specialista, come riportato sul sito dell’esperto SEO di Milano andrearonzano.com, permette di ottimizzare non solo il lavoro relativo ai link, ma anche tutto ciò che concerne il contenuto e la ricerca dei siti dai quali ottenere backlink. Vediamo nel dettaglio tre step necessari per creare un link building di successo.

1. Conoscere il proprio target di riferimento

Per ottenere più traffico verso il sito bisogna capire come espandere una audience già presente e come trovarne di nuove. Conoscere il proprio target è un punto di partenza importante, perché permette di iniziare da una base di visitatori che vanno coinvolti in modo che, tramite condivisioni, portino altri utenti con le stesse caratteristiche, quindi potenziali clienti. Uno step successivo consiste poi nel trovare nuovi target, allargando così il bacino di utenza. Il lavoro di un esperto SEO verterà quindi sull’adattamento del contenuto in modo da essere più appetibile e coinvolgere anche utenti al di fuori della nicchia (per esempio, un sito che tratta di computer e informatica, oltre a tematiche prettamente tecniche, ne può inserire alcune più popolari, tipo recensioni di smartphone, così da proporre contenuti fruibili anche dai meno esperti).

2. Scrivere un contenuto ottimizzato

Il contenuto è tutto: senza un buon contenuto ottimizzato è inutile ogni tipo di attività o strategia. Ecco perché è necessario affidarsi ad un esperto SEO che sappia come gestirlo. Un contenuto eccellente va scritto in italiano corretto, deve essere coinvolgente, utile e interessante per attirare a sé gli utenti e, questo è il vero obiettivo, gli influencer che condividendolo lo rendono autorevole.

Per la link building vale lo stesso discorso: proporre un contenuto da linkare di bassa qualità penalizza anche il sito che lo pubblica. I siti da cui ottenere backlink vanno scelti sulla base dei temi trattati, che dovrebbero corrispondere al topic del proprio blog. Un negozio che vende articoli sportivi vorrà ricevere link da un sito che tratta di sport o di abbigliamento, non di macchine d’epoca o elettronica, soprattutto perché gli utenti che stanno leggendo le specifiche tecniche di computer non saranno molto propensi a cambiare argomento, scoprendo le ultime novità in tema di tessuti traspiranti. Coerenza di contenuti.

3. Contattare i siti per la pubblicazione dei contenuti

Il passo conclusivo del processo di link building è la pubblicazione di guest post sui siti ritenuti autorevoli e adatti a valorizzare il contenuto proposto. Si tratta del cosiddetto reach out, una fase molto delicata perché da essa dipende tutto il lavoro svolto in precedenza. L’analisi dei siti da cui ottenere link è fondamentale: siti penalizzati da Google perché praticano strategie di Black Hat SEO, oppure appartenenti a network (i PBN, private blog network, creati appositamente allo scopo) o ancora non ottimizzati dal punto di vista tecnico, non solo non aiutano ma addirittura ostacolano il posizionamento. Bisogna conoscere le tecniche di analisi e possedere i giusti strumenti per scegliere correttamente, perché molti di questi siti sono ben confezionati e possono sembrare, ad un occhio non esperto, validi e autorevoli.

Fare link building in modo appropriato comporta diverse difficoltà, che vanno affrontate in maniera professionale e con le dovute competenze, se si vogliono ottenere i risultati sperati.

Categorie: Tecnologia

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi