Con l’arrivo della bella stagione rinnoviamo la camera tirando fuori dagli armadi la biancheria da letto per la primavera. Le temperature si alzano e anche se non fa ancora caldissimo è necessario dormire un po’ più leggeri, in modo da riposare bene.

Lasciare nel letto il piumone invernale significa svegliarsi la notte sudati, cosa che disturba profondamente il sonno, mentre per utilizzare rivestimenti troppo leggeri è ancora troppo presto.

Ecco che allora ci viene in aiuto la biancheria per la primavera, un giusto compromesso per affrontare le notti delle stagioni intermedie. Spesso la primavera è anche il periodo in cui siamo più vulnerabili a causa delle giornate più lunghe e del cambio di temperatura a cui non siamo ancora abituati.

Molte persone soffrono anche di allergie dovute alla proliferazione degli acari della polvere ed anche agli allergeni e al polline. Per loro, ma questo vale per tutti, si rivela importantissimo l’uso di biancheria da letto di qualità, che sia anche adatta alla stagione.

Vasta la gamma dei prodotti da scegliere, in particolare ampia la palette dei colori e delle fantasie con cui arredare il letto in primavera. A seconda dei gusti si possono preferire rivestimenti con tinte sgargianti, fiori o disegni geometrici oppure colori più soft e tenui.

In questo articolo vediamo qual è la biancheria da letto più adatta per la primavera, per dormire sonni dolci e rigeneranti.

Il copriletto

La primavera è la stagione giusta per togliere dal letto coperte pesanti e piumoni caldi e rivestirlo con il copriletto, scegliendo tra le versioni più leggere o più pesanti. Un giusto compromesso è il copriletto trapuntato con l’imbottitura in fibra di poliestere. E’ un materiale che non risulta eccessivamente caldo ma che protegge bene in caso di sbalzi della temperatura. Il rivestimento di questo tipo di trapunte può essere in raso, in microfibra o in cotone.

Il raso che ricopre il letto regala all’ambiente un aspetto elegante e raffinato. Questo tessuto può essere di raso di cotone o di raso di cotone e poliestere. Il copriletto trapuntato in raso risulta al tatto molto morbido e avvolgente e l’abbinamento migliore è quello con le lenzuola (qui puoi trovare una selezione delle migliori marche), che completano il cambio della biancheria da letto primaverile.

Tra i tessuti sintetici, meno traspiranti e un po’ più caldi, c’è la microfibra. L’effetto di un copriletto in questo materiale è quello di un giaciglio con meno pieghe rispetto al cotone, che non richiede stiratura dopo il lavaggio. E’ la soluzione ideale per chi nelle mezze stagioni vuole godere di un rivestimento che rilascia ancora un po’ di calore.

Sono i trapuntini in cotone quelli che più piacciono per la loro elevata traspirabilità e per la loro origine naturale. Scegliere biancheria da letto per la primavera in cotone regala un riposo ottimale e fresco. In commercio la gamma dei prodotti in cotone è molto ampia e la scelta spazia dai tessuti optical a quelli a tinte pastello, dalle fantasie floreali ai colori più vistosi.

Sacco copripiumino

Chi non vuole vedere il letto sempre uguale, rivestito con lo stesso copriletto, può orientarsi sul sacco copripiumino. E’ la soluzione ideale per chi desidera ad ogni cambio delle lenzuola un letto sempre rinnovato, con nuovi colori e fantasie.

Erroneamente molti pensano che i piumini si possano utilizzare soltanto nella stagione più fredda, invece si possono adoperare anche tutto l’anno. Essi sono costituiti da imbottiture più o meno spesse, che solitamente si possono dividere. In primavera si può utilizzare solo uno strato leggero imbottito, da infilare nel sacco copripiumino. In questo modo si starà caldi quanto basta, senza soffrire i cambi di temperatura.

Il tessuto migliore per rivestire il letto in primavera anche in questo caso è il cotone, fresco e naturale. Meglio evitare i tessuti sintetici come la microfibra perché risulterebbero tropo caldi per il periodo.

Conclusioni

Abbiamo visto due diversi tipi di biancheria da letto per la primavera, entrambi perfetti per la mezza stagione. La scelta finale e la preferenza è soggettiva, in base anche alle nostre abitudini.

Il copriletto trapuntato, con il rivestimento in vari tessuti, permette di avere sempre un letto ordinato e dall’aspetto più classico. Il piumino regala alla stanza un’aria più spigliata e moderna, e soprattutto sempre diversa per quanto riguarda i colori ed anche il tipo di materiali utilizzati per il sacco.

Il nostro consiglio è comunque quello di prediligere sempre tessuti in fibra naturale come il cotone, in grado di regalare sonni più rilassanti grazie alla loro insuperabile traspirabilità. Questi materiali sono sconsigliati soltanto per coloro che in primavera soffrono ancora le temperature piuttosto basse e hanno bisogno di prodotti che mantengono più caldi.

Categorie: Arredamento

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi