Non c’è cucina che non ospiti grandi e piccoli elettrodomestici: riposti all’interno dei pensili, in bella vista sul top o come parte dell’arredamento (basti pensare al frigorifero o alla macchina del caffè).

Ormai le cucine sono invase di piccoli elettrodomestici di ogni tipo e capita che poichè alcuni di essi hanno le stesse funzioni, ci ritroviamo in casa dei doppioni. Non stupiamoci perciò che lo spazio all’interno dei pensili non basti mai.

Capita poi che questi robot smettano di funzionare, magari proprio dopo la scadenza della garanzia. Le scelte sono due, o si provvede ad acquistarne un altro oppure sarebbe meglio provare a sostituire il pezzo che non funziona. Scelta giusta sopratutto perché segue la via della sostenibilità e del riciclo. Per la ricerca di accessori per i vostri piccoli elettrodomesticici ci sono i grossi colossi internazionali del web oppure siti italiani come Crel.it, sito online specializzato proprio nella vendita di ricambi originali.

Vediamo ora le caratteristiche di questi elettrodomestici per cercare di capire di quali possiamo fare a meno.

Bimby

Il Bimby è molto diffuso nelle nostre cucine. La sua affermazione si deve probabilmente alla possibilità di usufruire di una miriade di funzioni utili a preparare qualsiasi tipo di cibo e bevanda. Il Bimby infatti non soltanto può tritare, affettare, montare e quant’altro ma addirittura cuocere a vapore; è quindi un robot da cucina molto evoluto.

Il suo acquisto, dato che si tratta di un prodotto alquanto costoso (servono oltre 1000 euro per averlo in casa) va consigliato soltanto a chi in effetti abbia la pazienza di imparare ad usarlo ed ami sbizzarrirsi in cucina.

Robot da cucina

Il robot da cucina ci permette di portare a termine parecchie operazioni pur essendo limitato nelle cosiddette funzioni aggiuntive. Un simile elettrodomestico ad esempio non ci consente di cuocere al vapore, ma di tritare, sminuzzare e quant’altro.

Questo attrezzo andrebbe acquistato soltanto nel caso in cui si avesse l’abitudine di preparare spesso qualche intingolo particolarmente elaborato o se si avesse la necessità di risparmiare gli spazi in cucina. Si tratta di un ottimo tutto in uno.

Estrattori e centrifughe

Gli amanti di frutta e verdura dovrebbero possedere almeno uno tra estrattore di succo e centrifuga. Con la centrifuga avrebbero un elettrodomestico capace di lavorare i vegetali ancora con la buccia. L’apparecchio, utilizzando un alto numero di giri, separa infatti tutte le parti solide dal liquido da bere.

L’estrattore invece a differenza della centrifuga utilizza un numero di giri ridotto, garantendo a parere di molti un prodotto finale qualitativamente superiore in quanto non riscaldato in fase di preparazione e quindi ancora ricco di tutte le sostanze nutritive presenti in frutta e verdura.

Planetaria

Anche la planetaria negli ultimi anni ha riscosso un certo successo. Questo elettrodomestico, a seconda dei modelli anch’esso molto costoso, serve principalmente a creare degli impasti, ecco  perché viene anche detto impastatrice.

Esso è fondamentale se si preparano spesso in casa la pasta, il pane, la pizza ed i dolci. Tuttavia può essere impiegato con successo anche per la preparazione di maionese, salse, purè, panna montata e quant’altro.

Alcune funzioni, presenti anche nei robot da cucina, vengono di preferenza eseguite con la planetaria perché dotata di cestelli mediamente molto più capienti.

Macchina del pane

Anche la macchina del pane, soprattutto negli ultimi tempi, sembra riscuotere un certo successo. La sua funzione è quella di preparare l’impasto, farlo lievitare e quindi cuocere il prodotto da forno. Chi compra questo marchingegno ama avere in casa pane sempre fresco a basso costo preparato sicuramente in maniera genuina.

L’acquisto di tale elettrodomestico è da valutare seriamente soprattutto se in casa abitano soggetti affetti da celiachia e se si ama sperimentare sempre nuove ricette e varianti sul tema aggiungendo magari all’impasto ingredienti ed aromi che difficilmente utilizzerebbe anche il panificio sotto casa.

Mixer

Il mixer è presente sul mercato in versione base ed iperaccessoriata. Tra l’una e l’altra tipologia si può spesso apprezzare una certa differenza di prezzo. Questo attrezzo resta comunque un must in cucina in quanto consente di lavorare facilmente molti ingredienti anche se in piccole quantità.

Tuttavia l’acquisto del mixer, diversamente sostituibile dal robot da cucina, è consigliato a chi non ama perdere molto tempo dietro ai fornelli e ricerchi invece semplicità e praticità.

Una buona soluzione è anche l’acquisto di un frullatore ad immersione che consente di lavorare direttamente in pentola, occupa pochissimo spazio e si rivela utilissimo per parecchie semplici preparazioni.

Frullatore

A meno che non si abbia l’abitudine di preparare abitualmente dei frullati, questo elettrodomestico non dovrebbe essere acquistato. Le sue funzioni sono tutte presenti nei mixer e nei robot da cucina ed in certi casi anche in estrattori e centrifughe.

Categorie: Tecnologia

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi