Come per tutte le attività commerciali e produttive anche per i parrucchieri uno degli obiettivi principali è quello di intercettare nuovi clienti, per accrescere la propria attività. In un’epoca e in un settore in cui la concorrenza è molto forte, occorre farsi notare e distinguersi dalla massa. Il marketing per parrucchieri si svolge soprattutto in internet, luogo virtuale per eccellenza, dove le persone passano molto del loro tempo libero.

In questo articolo vediamo quali sono le strategie di marketing più utili per aumentare la clientela di un salone da parrucchiere, includendo anche i comportamenti e gli errori da non fare.

Le strategie di marketing per parrucchieri

Quella del parrucchiere è un’attività che per funzionare ed essere produttiva deve fondarsi su una clientela fissa piuttosto consistente, che va fidelizzata e mantenuta offrendo qualità, quindi prodotti e forniture professionali, che puoi trovare qui, e servizi innovativi che invogliono il cliente.

La clientela però nel tempo cambia e si evolve e sono proprio i nuovi contatti quelli che si devono intercettare per trasformarli in affezionati clienti. Per farlo bisogna utilizzare le strategie di marketing più efficaci, molte delle quali passano per il web. Vediamo quali sono e come funzionano.

Social network

Tra gli strumenti più utili per aumentare i clienti di un parrucchiere ci sono i social network. Internet e i social sono ormai alla portata di tutti, per cui promuovere la propria attività su Facebook piuttosto che su Instagram è alquanto vantaggioso. Si possono inserire promozioni, scontistica, consigli sui trattamenti, foto e immagini del salone.

Pubblicare foto delle acconciature e dei tagli che si eseguono in salone soddisfa la curiosità di un possibile cliente, così come funziona molto bene la creazione di un gruppo in cui dispensare consigli e suggerimenti di stile.

Punta sulla pubblicità

Investire in pubblicità è uno dei must di chi vuole farsi conoscere per accrescere la sua visibilità. Oggi l’advertising può essere quello tradizionale, fatto di messaggi pubblicitari sui giornali o di cartellonistica, oppure quello social.

In questo caso il salone può aumentare la sua clientela comparendo sui social network come Instagram o Facebook. La pubblicità può essere anche quella che avviene con il vecchio metodo del passaparola, sempre efficace per ottenere proficui risultati.

Google My Business

Il marketing per parrucchieri passa anche attraverso l’inserimento del salone su Google Maps. Molte persone cercano infatti la presenza di un parrucchiere nelle vicinanze e permettere loro di visualizzare la tua attività è un grande vantaggio.

Chi utilizza questo servizio vedrà comparire tutte le informazioni sul salone, prima fra tutti il suo posizionamento local. Puoi inserire anche foto, video e tutto quello che vuoi far sapere ai possibili nuovi contatti.

Email marketing

Trovare nuovi clienti è ciò che ogni parrucchiere desidera ma una grande attenzione va posta anche nei confronti dei clienti fidelizzati, che vanno mantenuti con cura e coccolati. L’email marketing permette di rimanere sempre in stretta relazione con loro, inviandogli contenuti ad hoc, novità, consigli di bellezza e l’uso di nuovi prodotti.

Questo strumento è utile anche per attrarre nuovi clienti ma occorre proseguire in tal senso solo con coloro che rispondono al target e possono realmente essere interessati ai servizi del salone.

Valuta la tua presenza su Groupon

Groupon è una piattaforma che attua sconti e offerte vendendo servizi a prezzi ribassati. La clientela la conosce e la utilizza per risparmiare e anche i parrucchieri possono iscriversi proponendo servizi e trattamenti.

Il principale vantaggio di comparire su Groupon è quello di acquisire clienti nuovi, che magari non avresti intercettato con altre strategie di marketing. Il passo successivo è quello di mantenerli nel tempo, anche quando le promozioni sono terminate.

Strategie di marketing per parrucchieri da evitare

Adottare delle strategie di marketing per aumentare il giro della clientela è fondamentale per dare una spinta positiva all’attività. Però non si devono adottare comportamenti tanto per fare perché si potrebbero rivelare tutt’altro che produttivi, anzi potrebbero peggiorare la situazione.

Non bisogna affidarsi tout court a ciò che si faceva in passato per promuovere il salone. I tempi sono cambiati e quello che andava bene allora oggi non è più attraente e interessante per la clientela.

Meglio studiare il target cui ci si intende rivolgere, proponendo un servizio innovativo e professionale. Senza dimenticare che per farlo bisogna sempre essere aggiornati e continuare a frequentare corsi di formazione.

Anche il marketing sul web può incrementare il numero di clienti ma farlo in maniera errata non porta da nessuna parte. Intanto non è mai il caso di copiare ciò che fanno altri saloni da parrucchiere. Meglio distinguersi dalla massa con servizi mirati, che il cliente trova soltanto nel tuo locale.

Sui social network o sul sito non bisogna proporre prezzi troppo bassi o continue promozioni perché non è lì che il cliente acquista il tuo servizio. Conviene piuttosto offrire una panoramica, sempre aggiornata, dei tagli e dei trattamenti che si fanno in salone.

 

Categorie: Lavoro

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi