Montare cerniere sulle ante in legno non è un’operazione complicata ma richiede un minimo di attrezzatura e un po’ di manualità, attenzione e precisione.

La maggior parte delle cerniere per ante in legno prevede di praticare un incavo nell’anta stessa in cui troverà alloggiamento la parte di cerniera che provvede all’imperniamento con un movimento di rotazione per consentire la corretta apertura dell’anta stessa.

Diverse tipologie di cerniere per diverse esigenze

Le cerniere per ante in legno sono realizzate in genere in lega di alluminio, zinco e magnesio e provvedono ad un’apertura di 90 gradi ma alcune sono fatte per arrivare a 180 gradi.

Le cerniere si compongono di due elementi:

  • Una slitta da fissare all’interno dell’armadietto e che ha in se i meccanismi di regolazione di posizione. Questa parte si fissa all’armadietto con due semplici viti
  • Una parte che deve essere fissata all’anta e che richiede per questo la realizzazione di una cavità dove trova alloggiamento il meccanismo di movimento di apertura e rotazione.

La parte più complessa e delicata è proprio la realizzazione di questa cavità sull’anta in legno. Per realizzarla in modo preciso hai bisogno di un trapano a colonna e una fresa che realizza l’incavo stesso.

Puoi trovare le frese adatte a questo scopo nei negozi specializzati ma la maniera più comoda è acquistarla online; per questo ti consigliamo di visitare il sito fraisertools.com sul quale potrai trovare la fresa che fa al caso tuo.

Quando ricorrere al fai da te

Può capitare, sopratutto se hai deciso di ristrutturare o arredare la tua mansarda per renderla abitabile, di dover creare soluzioni d’arredo particolari. Certamente non potrai acquistare tutti i mobili in un comune centro commerciale, avendo le pareti oblique. In questi casi un po’ di manualità non guasta e con un po’ di impegni si può riuscire ad ottenere risultati davvero buoni. Io stesso dopo aver girato in lungo e in largo fra i vari centri specializzati ho deciso di prendere le misure, creare il mio bel disegnino e poi recarmi al negozio bricolage più vicino per far tagliare le porte a misura (ho un po’ di attrezzatura ma non sufficiente per tagliare una porta). Dopodiché il resto viene abbastanza facilmente, basta lavorare con attenzione e si riescono ad ottenere risultati che vi riempiranno di soddisfazione.

Come fissare la cerniera all’anta

Le cavità devono essere realizzate precisamente con il diametro corrispondente a quello del corpo della cerniera, in genere di 26 o 35 mm e con una profondità non superiore a 13 mm.

Il fissaggio deve avvenire posizionando la slitta che si dovrà collegare alla parte fissata nel mobiletto in modo ortogonale rispetto al lato dell’anta.

Per facilitare il lavoro di fissaggio della cerniera è consigliato un avvitatore elettrico dotato di frizione per non rischiare di rovinare la testa delle viti.

Per le regolazioni, invece, bisogna usare un cacciavite a croce di dimensione medio piccola.

Cerniere a scatto da incasso

Per poter aprire a 180 gradi le antine è necessario che la cerniera sia dotata di un meccanismo che oltre a provvedere alla rotazione contemporaneamente realizzi un movimento in avanti della stessa anta.

Un meccanismo a scatto provvede a mantenere l’anta chiusa accostata al corpo del mobiletto. I meccanismi che consentono l’apertura delle antine, come ad esempio nei mobiletti delle cucine, senza interferire con altri elementi del mobiletto, sono piccoli ma complessi.

Sono meccanismi a più fulcri che realizzano un doppio movimento rotatorio e orizzontale che sposta il centro di rotazione secondo la posizione dell’anta.

Cerniere per profili metallici e ante in vetro

Chiaramente non è pensabile praticare gli stessi incavi delle ante in legno su profili metallici; in questi casi i profili metallici presentano nella parte interna delle scanalature in cui si posiziona la parte di cerniera relativa all’anta.

La cerniera può scorrere verticalmente in questa scanalatura consentendo il posizionamento a qualsiasi altezza e fissandola con due viti. Il meccanismo di rotazione e movimento verso l’esterno è identico a quello per le ante in legno.

Categorie: Arredamento

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi