Avete pensato di fare una vacanza in bicicletta con la vostra famiglia? Sicuramente, si tratta di un’idea molto avventurosa e che sicuramente vale la pena prendere in considerazione. La prima cosa da fare è di spolverare la prima bicicletta oppure comprare delle bici da corsa. Si possono anche scegliere bici da corsa usate e iniziare subito l’avventura scegliendo il mezzo adatto e la destinazione indicata. A scegliere questa tipologia di vacanza di solito sono le famiglie con i bambini anche se comunque, la bicicletta è adatta a tutti e anche chi si stanca facilmente o non vuole camminare potrebbe aiutare la bicicletta a pedalata assistita, che comunque non farebbe perdere la gioia delle due ruote. La bicicletta comporta molti benefici per quanto riguarda la salute e l’ambiente e anche, per quanto riguarda le abitudini umane. Pedalare non ha un impatto ambientale ed è un mezzo di molto economico che permette di ottenere i benefici inaspettati. Il cosiddetto cicloturismo sta prendendo sempre più piede negli ultimi anni e una volta stabilite tutte le regole di sicurezza da seguire, non resterà altro che partire e scoprire come organizzare le famiglie in bicicletta per una nuova vacanza.

Scegliere il percorso

Tra i percorsi in bicicletta che vale la pena prendere in considerazione ce ne sono alcuni sia in Italia che all’estero. Per quanto riguarda l’estro, al di là dell’Italia, c’è il famoso percorso ciclabile del Danubio che è una sorta di autostrada per le biciclette in cui ci si può divertire in sicurezza. È possibile anche eseguire le ciclovie delle Fiandre, che permette di seguire una serie di percorsi unici e poi anche Bruges, oppure gente che permettono comunque di ammirare tutta la particolarità di questa terra. Anche in Francia si trovano dei percorsi davvero invidiabili da effettuare in bicicletta. Ad esempio, ci sono i percorsi ciclabili in Trentino Alto Adige, nelle Dolomiti del Brenta, ma anche alle Terme di Comano e nei pressi del lago di Como, oppure nel percorso del Lago di Garda. Ci sono questi percorsi che rendono davvero un viaggio in questo senso, speciale e perciò vale la pena prenderlo in considerazione. Per garantire però la sicurezza in bicicletta, bisogna sempre verificare di scegliere la bici giusta ed indossare sempre il capo, nonché le ginocchiere che potrebbero tornare utili in caso di caduta.

La giusta bicicletta

È importante anche effettuare una scelta precisa del mezzo bicicletta perché comunque l’Unione Europea detta delle regole precise rispetto alla scelta di effettuare. Quindi è bene seguirle e capirle prima di partire per una vacanza in bicicletta. Le bici per i bambini in particolare devono essere calibrate in base alla loro età e anche il seggiolino deve essere ben posato e ricoperto per evitare spiacevoli fastidi. Per i bambini più piccoli e ben attrezzati con un seggiolino che può essere utilizzato però, soltanto dai 10 mesi fino ai 5 anni ed è possibile trasportare sempre un solo bimbo per volta. Anche il bambino trasportato, però doveva sempre indossare il casco. Un altro mezzo per portare con sé i bambini più piccoli, è il carrellino ma è valido per i bambini che solitamente hanno 3 oppure 4 anni.

Categorie: Viaggi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi