In Italia sono tredici milioni le persone che ogni anno scelgono di affidarsi all’occulto: cartomanti e sensitivi, in effetti, fanno parte di quelle categorie di lavoratori che sembrano aver tratto vantaggio dalla (presunta?) crisi economica che sta colpendo il nostro Paese. Nel momento in cui le speranze per un futuro migliore si affievoliscono, in sostanza, si decide di rivolgersi alla cartomanzia con l’illusione di trovare delle parole di conforto e di ricevere risposte positive relative all’avvenire. Tra consulenze astrali online e consulenze telefoniche, pare proprio che spendere soldi per la cartomanzia sia considerato più utile che investirli nella propria formazione, magari tramite la partecipazione a un corso o a lezioni di vario genere.

Per contrastare il destino avverso si punta sulla lettura dei tarocchi al telefono, che – come noto – viene sfruttata per i motivi più diversi: per sapere se si è fortunati al gioco o in amore, per scoprire se si avranno nuove opportunità di lavoro, per conoscere le proprie condizioni di salute. Le consulenze telefoniche, tra tradimenti e numeri da giocare al Lotto, riguardano gli ambiti più diversi: e, accanto a chi richiede cifre incredibili con sedute da 50 euro a volta, c’è anche chi mette a disposizione dei servizi di cartomanzia low cost, per venire incontro alle esigenze di chi chiama ma, soprattutto, per aumentare la platea di potenziali clienti.

D’altro canto, chi ha difficoltà economiche non può – almeno in teoria – permettersi di spendere troppo per contattare un presunto mago. E se una volta i cartomanti venivano chiamati soprattutto per rivelare tradimenti o comportamenti infedeli di partner e mariti un po’ troppo allegri, oggi gli italiano si rivolgono a queste figure anche per ricercare un po’ di conforto, magari con l’obiettivo di ottenere i numeri da giocare al Lotto o al SuperEnalotto, facendo a pugni con la razionalità e con l’intelligenza.

Certo, nel cuore di chi pensa al gioco d’azzardo e alla cartomanzia come soluzioni per i propri problemi e per i propri mali c’è un mix di vulnerabilità e di disperazione che non merita di essere dileggiato, ma in molti casi è l’ignoranza ad alimentare quello che è un giro di affari di dimensioni molto rilevanti: un business che, secondo le stime più attendibili, si aggira attorno ai sei miliardi di euro ogni anno, anche se una buona parte di questa cifra è in nero.

Gli operatori telefonici che decidono di improvvisarsi esperti di cartomanzia e di magia, d’altra parte, aumentano in modo vistoso: se si calcola che tra il 2006 e il 2016 c’è stato un incremento di tre milioni di “clienti” di sensitivi, è facile capire le potenzialità di un settore che è sì parzialmente sommerso e opaco, ma che non è così negativo come si può pensare. Chi ha bisogno di soluzioni concrete per la fortuna, per l’amore o per il lavoro, ma anche per la salute, può trovare una risposta ai propri interrogativi in queste figure che, a metà tra l’intuizione e la buona sorte, spesso consolano e confortano in circostanze caratterizzate da forte negatività.

Categorie: Curiosità

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi