La cucina è la camera in cui, generalmente, si passa più tempo rispetto alle altre, poiché è la stanza dove si cucina, si mangia, si prepara il tè, il caffè o comunque si passa del tempo in famiglia o con gli amici.
Se si decide di ristrutturarla, nei dettagli o con opere più impegnative, è bene considerare tutte le opzioni, pianificare in anticipo ogni passaggio, essere disposti ad alcuni compromessi e ad alcune rinunce e soprattutto avere un budget ben chiaro. Questo include una lista degli articoli desiderati e una prima analisi sui costi che dovranno essere sostenuti, in modo da individuare quanto prima gli eventuali eccessi e le possibili sostituzioni.
Se non si è sicuri sul da farsi è sempre consigliato rivolgersi ad un’impresa edile (a Torino ve ne sono molte competenti ed a costi adeguati) che potrà aiutarvi nelle scelte più appropriate.

Ecco qui di seguito alcuni consigli pratici per ristrutturare la vostra cucina senza esagerare nei costi.

Scelta dei materiali edili

Spesso ci troviamo a desiderare materiali per la pavimentazione o il piano d’appoggio che però non sono adeguati al budget a nostra disposizione. Esistono fortunatamente diversi materiali a basso costo che imitano quelli a costo maggiore e che sono quindi alla portata di tutti.

Per citare un esempio, vi sono i pavimenti in grès porcellanato o in vinile che imitano il legno o la pietra naturale, disponibili in molti colori e diversi spessori e che possono essere posati direttamente sul pavimento pre-esistente grazie all’utilizzo di aggrappanti specifici, in modo da non dover rimuovere quello già presente. Nel comune di Torino, per esempio, vi sono molte imprese in ambito edile che curano la messa a dimora di queste pavimentazioni, con costi decisamente vantaggiosi

Un altro esempio è il piano cucina, che può essere scelto tra i vari laminati colorati che imitano marmo o pietra, il cui costo è nettamente inferiore e che quindi può alleggerire il  proprio peso sul costo finale.

Scelta degli arredi

Se si desidera cambiare i mobili della cucina, è consigliato optare per i mobili in serie piuttosto di quelli artigianali su misura, dove il costo è ovviamente più elevato. Inoltre i mobili prodotti in serie offrono più scelte sia di colore che di materiale.

Se invece si desidera conservare i mobili già in uso, è possibile rinnovarli dipingendoli, o sostituendo le ante, magari di vetro se si vuole dare risalto all’interno o ancora, foderando le parti a vista con un motivo adatto o decorando le ante con degli adesivi lavabili e riposizionabili, che si trovano in tutti i negozi di fai-da-te.
Anche una semplice cambio del colore degli accessori o delle maniglie può fare la differenza nel quadro generale, basta tenere a mente l’illuminazione generale della stanza e non creare quindi un ambiente troppo scuro.

Creare Movimento con la ristrutturazione

Se siete degli amanti del movimento e non vi piacciono le camere statiche, potete creare delle mensole dove appoggiare delle piante o uno spazio dove appendere le pentole, stile ristorante, che vi farà guadagnare anche molto spazio all’interno dei mobili, che nelle cucine piccole, come per esempio quelle di Torino, è molto apprezzato.

Un altro importante consiglio è quello di mettere da parte una percentuale del budget per le spese impreviste in ambito edile, che di solito ci sono sempre e che vi permetterà quindi di non sforare nelle spese finali.

Categorie: Arredamento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi