Scopri quali sono le differenze tra la pubblicità tradizionale e quella online, per poterle sfruttare con assoluta intelligenza.

Per pubblicizzare la propria azienda è necessario far leva sulla pubblicità. La pubblicità permette di farsi conoscere da nuovi potenziali clienti ma anche di consolidare la propria fama tra chi apprezza i nostri servizi.

Uno degli emblemi che spesso affligge i proprietari di un’azienda è questo: meglio utilizzare la pubblicità tradizionale o quella online? Difficile rispondere a questa domanda. Ciò che è certo, è che tutto dipende dal tipo di azienda e di attività di cui ci si occupa, e dal genere di pubblico che abbiamo intenzione di conquistare.

Non avete ancora le idee chiare? Leggete questa guida per scoprire le differenze tra pubblicità tradizionale e pubblicità online.

Pubblicità tradizionale

La pubblicità tradizionale nasce nel 1977 con Carosello, il mini contenitore di intrattenimento pubblicitario che infiammava le serate delle famiglie anni’70. Da allora, la pubblicità si è davvero evoluta. Ha iniziato a scandire i ritmi della nostra vita, spesso è diventata un tormentone ed alcuni celebri spot sono rimasti nell’immaginario collettivo del nostro Paese.

La pubblicità tradizionale si distingue tra cartacea e multimediale. La pubblicità cartacea comprende l’utilizzo di volantini, cartelloni e inserzioni, mentre quella multimediale si serve di spot televisivi e radiofonici. I vantaggi della pubblicità cartacea? Innanzitutto può essere personalizzata, destinata ad un target ben preciso e relativamente poco costosa. Alcune aziende scelgono anche di utilizzare book fotografici, per promuovere la propria attività, usufruendo di e-commerce che si occupano di stampa di libri.

La pubblicità televisiva e radiofonica, invece, necessita di immediatezza, è spesso evocativa ed accattivante. Per questa ragione, è molto più costosa rispetto a quella cartacea e dispendiosa in termini di tempo di realizzazione. La pubblicità audiovisiva presenta maggiori costi di produzione e anche di distribuzione, ma può rivelarsi un’arma eccezionale per il business di un marchio in cerca di nuova visibilità presso un pubblico ampio e articolato.

Pubblicità online

Con l’avvento di internet, anche la pubblicità online ha iniziato il suo personale percorso verso il successo. La rete, si sa, catalizza una molteplicità di utenti, tutti potenzialmente convertibili in nuovi clienti e senza neppure la necessità della loro presenza nel punto vendita. La pubblicità tramite web si serve di banner, contenuti sponsorizzati e newsletter, e possiede diversi vantaggi. Primo fra tutti, la possibilità di creare dei target molto più mirati e specifici, analizzabili e rintracciabili nel corso del tempo; in aggiunta, il costo non è neanche così oneroso, specie se lo paragoniamo ai budget richiesti per la realizzazione e divulgazione di uno spot in tv. È possibile effettuare campagne sia su Google che sui social network come Facebook, senza spendere una fortuna e senza doverci dedicare troppo tempo.

Insomma, se non avete idea di quale genere di pubblicità scegliere per il vostro business, optate per entrambe. Basta creare campagne con intelligenza e la vostra azienda ne gioverà. Il tutto, ovviamente, assistiti da professionisti del settore: il fai da te, mai come in questo caso, potrebbe rivelarsi un errore, uno spreco di tempo e un ottimo modo di buttare via i soldi.

Categorie: Curiosità

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi