Si fa un gran parlare dell’importanza della comunicazione per le aziende, soprattutto di quanto sia cruciale, per una realtà commerciale di qualunque tipologia e settore, promuovere la propria immagine. In pochi, però, possono davvero ritenere di sapere in che modo ciò avvenga e quali tipologie di agenzia se ne fanno carico. Le agenzie di pubbliche relazioni sono da sempre un valido aiuto e supporto per chiunque voglia diffondere il proprio brand aspirando a far diventare la propria azienda conosciuta e di successo.

Volete saperne di più? Cerchiamo di definire di cosa si occupa un’agenzia di pubbliche relazioni in questa guida.

Agenzia di pubbliche relazioni: cosa fa

Le agenzie pr a Milano, Roma, Torino e, in generale, tutte quelle che operano nelle grandi città, legano la propria attività al mondo della comunicazione a 360 gradi, online e offline. Le pubbliche relazioni, oggi, viaggiano soprattutto sul filo del digitale e dei social network, ma gli aspetti del cartaceo e dell’organizzazione eventi restano comunque molto rilevanti. Rivolgersi a un’agenzia di pubbliche relazioni o a un ufficio stampa significa affidare l’immagine pubblica della propria azienda ad esperti di settori che operano per rafforzare, diffondere e tutelare il brand per cui lavorano. Ciò avviene attraverso l’utilizzo dei canali del web quali sito internet, blog, profili social, e curando i rapporti con i media, della carta stampata, della tv, della radio.

Le responsabilità delle pubbliche relazioni

Il concetto di ‘visibilità’ nelle dinamiche di pr è centrale. L’obiettivo è sempre quello di aumentare la riconoscibilità di un’azienda e dei suoi prodotti verso un pubblico più ampio e selezionato possibile. Per tale ragione, il professionista delle pubbliche relazioni si incarica di redigere comunicati stampa e di favorirne la sua diffusione a tutti i livelli. Inoltre gestisce le relazioni con giornalisti , partner e stakeholder, intrattiene rapporti con la pubblica amministrazione ed è sempre in cerca di nuove opportunità di promozione e di partnership. Il pr specialist cura il blog e i social network, organizza eventi online e offline e ne monitora i risultati. La rassegna stampa e il web monitoring sono per tale ragione due strumenti fondamentali per analizzare costantemente le prestazioni delle campagne pubblicitarie. Compito dell’agenzia di pubbliche relazioni, infatti, è anche quello di intervenire in caso di crisi, per arginare errori di comunicazione o gaffes e per individuare per tempo possibili crisi d’immagine.

Dal pr al digital pr

Oggi è pressoché impensabile apporre una distinzione tra la figura del professionista in pubbliche relazioni e il digital pr: il ruolo del web è divenuto ormai strutturale a ogni azienda e realtà commerciale in ogni settore e le agenzie di pr più tradizionali hanno dovuto dimostrare la capacità di riconfigurarsi per non rischiare di estinguersi. Ciò non significa che la comunicazione d’azienda oggi sia esclusivamente digitale, ma va sottolineato come, nel set del professionista delle comunicazioni, non può mancare un background digitale solido.

Categorie: Lavoro

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi